Vaniglia di Tahiti

Publié le par rue-des-delices

Già disponibile per i professionisti in condizionamenti a partire da 100g, e fra un po sul suo sito in piccole confezioni, Rue des Délices proporre una delle migliore vaniglie al mondo: la vaniglia di Tahiti della marca "Vanilla Pearl's": una complessità e una potenza aromatiche imparagonabile!
fascinetta vaniglia affinata 3 mesi e fiore

© Vanilla Pearl's


La vaniglia "Vanilla Pearl's" seduce i più grandi nomi della cucina o della profumeria...

Tra i clienti dei prodotti di Vanilla Pearl's, ci sono alcuni dei più grandi profumieri del mondo (a causa delle clausole di confidenzialità non è possibile fare nomi). Ma sicuramente avrà sentito parlare di Anne-Sophie Pic, Chef 3* francese, miglior Chef Michelin 2007 (la prima donna premiata in questa professione), che ha ricevuto l'anno scorso, il Premio "Veuve Clicquot" come miglior Chef al Mondo.



La qualità "Vanilla Pearl's"

Questa vaniglia è l'unica vaniglia di Tahiti, coltivata, affinata, trasformata e esportata dal produttore stesso. Dalla pianta fino alla spedizione, senza alcun intermediario. Quindi la sua rintracciabilità è totalmente garantita e siete sicuri di avere un prodotto con una qualità eccezionale...
La piantagione di coltivazione biologica è situata sull'Isola di Tahaa. Dove viene lavorata con un "know how" specifico e con metodi brevettati. Il laboratorio di lavorazione si trova nel cuore stesso della vaniglieria.

 


Perchè la vaniglia Tahitensis è la più ricercata?


A Tahiti, i baccelli sono raccolti maturi. Una delle caratteristiche della vaniglia tahitensis, è di essere indeiscente, all' opposto della vaniglia bourbon che si apre a maturità e che deve essere raccolta verde e poi messa a bagno alcune minuti nell'acqua calda a +/-63°C...
La vaniglia tahitensis invece subisce dopo un affinamento lungo e meticoloso: viene tenuta una decina di giorni al buio per prendere il suo colore nero, successivamente è risciacquata per eliminare le impurità. In seguito viene messa a cielo aperto per disidratarsi, in pieno sole e poi ricoperta, al fine di farla sudare, tutto questo per una trentina di giorni. Uno a uno, i baccelli sono "massaggiati" per favorire la disidratazione e le reazioni enzimatiche.
Poi l'essiccazione viene prolungata in una stanza ventilata per una quarantina di giorni, essiccazione necessaria per stabilizzare la vaniglia ed evitare in questo  modo lo sviluppo di muffe e microorganismi.
Infine, l'affinamento continua per più mesi su carta paraffinata in casse di legno. I baccelli sono continuamente monitorati e continuano a essiccarsi e corrugarsi fino al raggiunto il grado di umidità scelto.

Tutti gli ordini sono spediti per posta, con un certificato organolettico (può vedere un esempio in allegato) realizzato da un laboratorio indipendente.
 

vanille-bacelli--polvere--fiore.jpg

© Vanilla Pearl's


Le specificità chimiche della vaniglia di Tahiti

In proporzioni importanti e al contrario dei suoi concorrenti, contiene in particolare l'acido "para benzoico" (di interesse per l'industria agroalimentare) e "heliotropine" (utilizzata dai più grandi profumieri).

L'interesse crescente per la vaniglia di Tahiti, deve molto alla presenza naturale di etilvanillina„ una specificità della vaniglia di Tahiti (attualmente i studi scientifici sono in corso di validazione). Immagino che Lei conoscerà questa molecola, che ha la particolarità di essere quattro volte più potente ed odorante. Fino a qualche anno fa, si pensava che l'etilvanillina non esisteva allo stato naturale, e la sua scoperta ha permesso di aprire le porte a nuovi mercati, fino ad ora inaccessibili a causa della penuria e del prezzo elevato della vaniglia di gran lusso…

 

 

Per informazioni e preventivi, contattare Agnès +39 0547 480909, o per mail info@rue-des-delices.com.


Pour être informé des derniers articles, inscrivez vous :

Commenter cet article